Cod: 241406
Natura Morta con Fanciulla '600
Autore : Giuseppe Romani
Epoca: Seicento
prezzo: € 7.900
Restauri: buono stato di conservazione

          Dipinto olio su tela, dalle dimensioni di 86 x 121 cm senza cornice e di 100 x 135 cm con la cornice, raffigurante una fanciulla persa nella natura del            pittore Giuseppe Romani ( Como 1654 – Modena 1718).

Il dipinto qui in esame è un tipico esempio della pittura di Giuseppe Romani, artista comasco di cui si conoscono poche notizie biografiche, ma il cui corpus pittorico si sta definendo in modo sempre più completo. La predisposizione alla pittura di genere e l'attenzione ai temi bassi rivelano che la sua formazione deve essersi svolta in Lombardia( più precisamente a Como) prima del trasferimento a Modena, città in cui fu a lungo attivo e dove riscosse un significativo successo anche presso gli ambienti ufficiali( anche grazie alla conoscenza di Pier Francesco Cittadini di cui fu allievo per 5 anni), come mostrano le prestigiose destinazioni dei suoi quadri religiosi (Duomo di Modena, la chiesa di San Carlo, la chiesa di San Bartolomeo dei Gesuiti, la chiesa di San Domenico e altre) e il ruolo di direttore dell'Accademia pubblica di pittura svolto verso la fine del secolo.

Autore quindi di opere di soggetto sacro, in cui rilevante è la presenza di spunti tratti dalla vita quotidiana e dall'osservazione del dato naturale, Romani deve però la sua fama appunto ai dipinti di genere in cui sono protagonisti giocatori di carte, interni di cucina, ragazzi con sporte, fanciulle avvolte dalla natura comunque temi tratti dalla vita quotidiana. Ciò che colpisce nel modo in cui il pittore interpreta i suoi soggetti è la forte partecipazione umana e il desiderio di conferire dignità morale a temi poveri, senza l'ironia o i toni paternalistici tipici invece della tradizione emiliana: 

Artista personalissimo, dominato dal sentimento del senso del colore, dalla sue percezione e dalla sua visibilità, certamente non tradito da cocenti sentimenti etici o da sensibilità esteticaScrivere o parlare della pittura dell’artista Giuseppe Romani è facile: la sua è una pittura concreta dai toni forti e decisi che rivela in tutta la sua maestosità la grande personalità che il pittore riesce a trasmettere nelle sue opere.

Il motivo fondamentale nella fase finale della sua carriera artistica è la ricerca continua della Natura che lo circonda. Le sue sedute in plein-air esemplificano come il Romani sia osservatore convinto a svolgere il suo compito: trasmettere le sue sensazioni.

La Natura, maestra di vita, ha forgiato il suo stile fatto d’ampi spazi creati dalla sagace maestria nell’amalgamare i colori che nelle sua mani diventano un mondo, il “suo mondo”.

L'opera, come ogni nostro oggetto, viene venduta corredata da un certificato di autenticità e lecita provenienza fotografico; questo documento identifica l'oggetto apportando un valore aggiunto all'articolo.

Ci occupiamo ed organizziamo personalmente l'imballaggio e la spedizione delle opere d'arte con assicurazione in tutto il mondo.

Dr. Riccardo Moneghini

Storico dell'Arte

 

Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy