Cod: 192141
Libreria in noce Primo Biedermeier
Epoca: Primi dell'Ottocento
prezzo: € 5.200
Restauri: ottimo stato di conservazione

Elegante Libreria austriaca in noce finemente intarsiata in acero sul cornicione e sulle lesene con due ante con ramatine ebanizzate sulla parte a vetri dalle misure di 182 cm di altezza per 128 cm di larghezza per 57 cm di profondità del primo periodo Biedermeier ( 1820 - 1830 ).

Lo stile Biedermeier diffusosi soprattutto in Austria e Germania tra il 1820 e il 1850 caratterizza i mobili e gli arredi che si fanno più semplici in risposta alla maestosità tipica dello stile Impero.
Lo stile Biedermeier nato dopo il congresso di Vienna e il declino dell’impero Napoleonico è destinato in particolare al ceto borghese desideroso di arredi semplici e funzionali.

Questo stile nacque come contrapposizione al cosiddetto Stile Impero, nel periodo immediatamente successivo al Congresso di Vienna, di cui riprende una decisa "voglia di normalità". Soprattutto per questa ragione, il Biedermeier è stato spesso definito come lo "stile della Restaurazione".
Lo scopo che sottende allo stile Biedermeier infatti è valorizzare la sobrietà e l'armonia, mutuando parte dei motivi stilistici dal periodo precedente, ma spogliandoli di tutti i decori, gli orpelli e gli eccessi che lo avevano caratterizzato. Tutto ciò è coerente con la situazione socio-politica del momento, che cerca di dimenticare i fatti tumultuosi della Rivoluzione francese e del successivo impero napoleonico.

I mobili in stile Biedermeier come conseguenza abbandonano i decori di ispirazione classica per concentrarsi sulla forma: si tende a preferire un sapiente accostamento di linee curve e dritte in un interessante gioco di volumi e geometrie.
In questa libreria come in tutti i mobilii dello stile si preferiscono usare legni chiari come l’acero, il frassino, la betulla, il ciliegio e il limone spesso applicati sulle strutture in rovere o quercia o pino con la tecnica della lastronatura.
Viene ripresa la tecnica dell’intarsio caratterizzata da motivi ornamentali semplici e lineari in legno scuro in modo da creare un piacevole contrasto con il resto del mobile.
Gli ornamenti in bronzo vengono limitati alle maniglie e alle serrature mentre i tessuti più impiegati sono in seta rigata o lavorata a velluto.

Questa tendenza si ritrova nell'architettura quanto nell'arredamento, nella musica quanto nella letteratura, e produce atmosfere solenni ma sobrie, prive di decori dorati ma ricche di elementi consueti, quotidiani. Nell'arredamento il Biedermeier introduce l'uso di tappeti, tendaggi e nuovi tipi di mobile, come il servante a vetrina, l'armadietto secrétaire a ribalta, il divano imbottito, oltre alla diffusione di materiali pregiati come il mogano e il ciliegio.
Questo mobile è una rara libreria del classicismo viennese, integra al 100%, fine, algida ed allo stesso tempo funzionale per le case di oggi con una misura contenuta in grado di garantire eleganza e sobrietà anche in spazi contenuti.
Questa importante e raffinata libreria, in perfetto stato di conservazione, è proveniente da collezione privata.
 
L'opera, come ogni nostro oggetto, viene venduta corredata da un certificato di autenticità fotografico; questo documento identifica l'oggetto apportando un valore aggiunto all'articolo.
Ci occupiamo ed organizziamo personalmente l'imballaggio e la spedizione delle opere d'arte  con assicurazione in tutto il mondo.
 
Dr. Riccardo Moneghini
Esperto in pittura antica - perito del tribunale

 

Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy