Cod: 202061
SPLENDIDO ARCILE BOLOGNESE DELLA FINE DEL CINQUECENTO IN NOCE BIONDO (NEW – ENTRY)
Epoca: Cinquecento


Raro esempio per la squisita fattura e l’eccellente stato di conservazione originale, di arcile o “madia dei cavalieri” in pregevole noce biondo massiccio.
La parte superiore presenta la tipica forma detta “a schiena d’asino” o a doppio spiovente, derivante dalle sepolture gotiche ad arca o a sarcofago. Gli esemplari di maggior pregio come questo sono impreziositi da borchie in bronzo dorato che decorano le caratteristiche bugne. La ricercatezza del mobile è accentuata dalla presenza di tre cassetti inferiori e dalle cornici laterali prominenti verso l’alto, le quali, secondo tradizione, servivano per appendervi i finimenti dei cavalli. La tipica forma del coperchio veniva utilizzata anche per appoggiarvi le selle stesse dei cavalli.
Il nome “arcile” potrebbe derivare dalla forma del mobile (la citata arca gotica) oppure dallo stesso utilizzo del mobile da parte di coloro che praticavano la cavalleria e l'equitazione nei tempi antichi. Ciò spiega il secondo nomedell'arcile, ovvero: “madia dei cavalieri”,che deriva dalle parole: arciere, arco e arcione.
All’interno questi mobili così particolari servivano per contenere farine, pane e cibi a guisa di vere e proprie dispense.


Eccellente stato di conservazione, in prima patina.


Emilia-Romagna: ultimo decennio del Cinquecento.


Misure:  larghezza cm. 171 (corpo mobile cm. 158,5)   -  profondità cm. 69
              altezza cm.  115.

TRATTATIVA RISERVATA

Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy