Cod: 318517
Ambito di Giulio Cesare Procaccini (Bologna, 1574 – ivi, 1625), San Giovannino con l’agnello
Epoca: Seicento
prezzo: € 3.400

Ambito di Giulio Cesare Procaccini (Bologna, 1574 – ivi, 1625)
San Giovannino con l’agnello 
Olio su tela, cm 43 x 21 - con cornice cm, 51 x 38


L’invito barocco al dinamismo ed all’espressionismo più sincero fa trasparire nel presente dipinto l’implicito richiamo a Giulio Cesare Procaccini. La vicinanza figurale al maestro (1574-1625) è tangibile sia nel formalismo preferito per rappresentare la composizione che nel pathos allegorico di indomata forza con cui l’artista ha acceso i primi piani. L’agnellino che San Giovannino abbraccia giocoso, oltre a caratterizzarsi quale suo attributo iconografico, fa subito volare la mente al Cristo, nel quale proprio il Battista riconobbe l’Agnello di Dio, mentre lo sguardo teneramente mesto dell’agnello lascia presagire il futuro destino del Figlio. 
L’artista comprende e omaggia il Procaccini anche nell’inquadratura drammatica scelta per il dipinto, dimostrando un perfetto studio della luce. Immediato il confronto con alcune opere del maestro: la sua Madonna con Bambino, San Giovannino, san Francesco d’Assisi, S. Carlo Borromeo e angeli della basilica di S. Maria Assunta in Carignano (Genova) presenta in primo piano un angioletto avvitato nell’esatta posizione del presente Battista, con l’unica differenza che nel Procaccini l’angioletto regge il Libro per San Carlo. Una Sacra Famiglia con Sant’Anna in collezione privata (con nota autografa di Federico Zeri sul retro) restituisce medesima morbidezza plastica nella pelle di Gesù Bambino, qui Battista. Ma è possibile citare ancora lo Sposalizio mistico di Santa Caterina della Pinacoteca di Brera di Milano, nonché un’altra Sacra Famiglia in collezione privata. 
Tra i massimi esponenti della scuola barocca lombarda, il Procaccini iniziò la propria carriera come scultore; scoperto il vero talento pittorico grazie al Cerano e al Morazzone, si dedicò assiduamente alla pittura religiosa, scrivendo una florida pagina nella storia artistica del primo Seicento. Attivo a Milano e  Genova, strinse fecondi rapporti con le corti di Mantova, Torino e Firenze, sostenendo con orgoglio il lungo strascico dell’evoluzione del manierismo lombardo. 

 

Con Ars Antiqua è possibile dilazionare tutti gli importi fino a € 5.000 a TASSO ZERO, per un totale di 12 RATE.
Es. Tot. € 4.500 = Rata mensile € 375 per 12 mesi.
Es. Tot. € 3.600 = Rata mensile € 720 per 5 mesi.
Per importi superiori a € 5.000 o per una maggiore dilazione nel tempo (oltre 12 rate), possiamo fornire un pagamento personalizzato.

Contattaci direttamente per avere il miglior preventivo.

DIRETTA TV
– DOMENICA 17.00 – 21.00 Dig.terr. 126 – Sky 861 - 937
– In streaming sul nostro sito www.arsantiquasrl.com e sui nostri social Facebook e Youtube

Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy