Cod: 212968
"Bottino di caccia"
Autore : Jan Fyt
Epoca: Seicento

Dipinto ad olio su tela di imponenti dimensioni raffigurante “Bottino di caccia”, di provenienza fiamminga e databile al pieno XVII secolo.

Esso è stato attribuito dal Professor Enos Malagutti al pittore fiammingo Jan Fyt.

Si tratta di un autore specializzato in nature morte, che ritrasse svariate composizioni con selvaggina, in particolare cervi, che dipinse anche in diversi studi.

Oltre al cervo troviamo anche un daino, un cinghiale, e numerose specie di volatili, anch’essi soggetti ricorrenti nella sua produzione.

Anche l'ambientazione boschiva in cui le scene hanno luogo è caratteristica dell'artista, e lo stesso discorso vale per lo stile pittorico che ricerca il realismo e il dato naturalistico, nonchè l'accuratezza nella raffigurazione delle varie specie animali e delle loro caratteristiche; era molto abile nel rendere lapelliccia e il piumaggio, tecnica che apprese dal suo più grande maestro, Frans Snyders.

Misure: cm 190 x 242

L'opera è corredata da un breve saggio, nonchè da certificato di autenticità e lecita provenienza.

Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy