Cod: 273295
Giuseppe Pesci, vaso natura morta con fiori, antico dipinto del ‘700
Autore : Giuseppe Pesci (Parma ? ; 1722)
Epoca: Primi del Settecento
prezzo: € 7.500

Importante dipinto di grande dimensione di Giuseppe Pesci (Parma ? - 1722 ) raffigurante un vaso di fiori, olio su tela corredato da bella cornice in legno intagliato, dorato e dipinto, XVIII secolo.

Dimensioni : Altezza cornice 135 cm Lunghezza 103 cm Altezza tela 120 cm Lunghezza tela 90 cm

Tela e cornice in ottimo stato di conservazione.

Potremo considerare quest' opera come un mirabile esercizio di stile del pittore, una "macchina floreale" messa in scena in cui il pittore tangibilmente ci restituisce un saggio delle sue abili doti tecniche di notevole conoscitore botanico, oltre che di grande pittore. Una dirompente esplosione cromatica, trionfo di biodiversità, vero e proprio inno a quanto di più bello la natura possa offrire, i fiori. Il tutto reso vivido ai nostri occhi mediante una stesura pittorica fresca, vivace, intrisa di luce.

La cornice non è coeva rispetto all'epoca di realizzazione del dipinto, molto raffinata data la ricercata alternanza cromatica tra le fogliette dorate e la liscia superficie liscia rossa. Aggiunge notevole pregio estetico al dipinto.

La composizione floreale impegna tutto il campo della scena in primo piano venendo isolata da uno sfondo scuro e monocromo in aperto contrasto con la luce morbida e diretta che inonda i petali dei fiori. Concettualmente questo dipinto trova un diretto fil rouge con tutta quella produzione di nature morte floreali che trovarono ampia diffusione nella pittura seicentesca post-caravaggesca, diffusione che consacrò il soggetto dignitandolo a "status pittorico" a sè stante. La natura morta in senso lato divenne un vero e proprio genere pittorico al pari della pittura sacra e religiosa già consacrata da tempi immemori e alla pari anche di altri neonati generi pittorici

Purtroppo non sono molte le informazioni biografiche riguardanti Giuseppe Pesci, delizioso pittore di nature morte già conosciuto come Monogrammista A.V. solo in un secondo istante riconosciuto da critici nella persona di Giuseppe Pesci, nato a Parma e attivo nella sua regione Natale lungo l'arco dei primi anni del XVIII secolo epoca in cui collochiamo cronologicamente il nostro capolavoro. Del maestro Emiliano si conoscono quattro nature morte provenienti dal forte di Soragna di cui si conosce persino la data del compenso dovuto al pittore in data 12 Giugno del 1706. Lo si scopre attivo per i San Vitale a Fontanellato, per la famiglia Pallavicino e anche presso anche altre nobili famiglie nobili del piacentino e del parmense

 

BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO :

Naturaliter, "Nuovi contributi alla natura morta in Italia settentrionale e Toscana tra XVII e XVIII secolo". A cura di G. e U. Bocchi, Casalmaggiore 1998, pp. 359-365

A. Crispo, Il collezionismo di Nature morte a Parma e Picenza, in Fasto e Rigore. La Natura Morta nell'Italia settentrionale dal XVI al XVIII Secolo", catalogo della mostra a cura di G. Godi, Milano 2000, pp. 70-71, 73

A. Crispo, "Giuseppe Pesci, in La natura morta in Emilia e in Romagna", a cura di D. Benati e L. Peruzzi, Milano 2000, pp. 193-195

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CHIAMARE AL NUMERO  335 6050131

A norma di legge rilasciamo un certificato di autenticità.

Il trasporto è professionale eseguito secondo gli standard richiesti.
Il tempo stimato di ogni consegna è generalmente di 5-7 giorni lavorativi salvo naturalmente oggetti particolari e 
di delicato spostamento.

Eventuali resi sono accettati entro 14 giorni dal giorno della consegna.

Visita anche il nostro sito internet per saperne di più :

https://www.excellencesfineart.com

Scheda realizzata da Alessandro Odierna - Guanti Bianchi

Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy