Cod: 244295
Il riposo dei soldati, Scuola fiamminga del XVII secolo Bottega di David Teniers il Giovane (Anversa 1610 - Bruxelles 1690)
Autore : David Teniers II (Anversa 1610 - Bruxelles 1960)
Epoca: Seicento
prezzo: € 6.600
Restauri: Eccellenti condizioni di conservazione
Scuola fiamminga del XVII secolo
Bottega di David Teniers il Giovane (Anversa 1610 - Bruxelles 1690)
Posto di guardia con soldati a riposo
 
Olio su tela, cm. 64 x 83
Incorniciato cm. 81 x 102
 
 
Questo dipinto, carico di fascino, raffigura un gruppo di soldati a riposo nell’androne di una fortezza seduti attorno ad un tavolo da gioco. La tela esprime tutto il magnetismo che da sempre circonda questa particolare tema, delle guardroom, estremamente di moda nella pittura di genere del XVII secolo, e che indusse molti pittori fiamminghi a dedicarvi scene di grande ricchezza, come quella che siamo lieti di proporvi.
 
Si tratta di un'opera da ricondurre alla bottega di David Teniers II (Anversa 1610 - Bruxelles 1690), che affrontò questo tema innumerevoli volte e in molto varianti, alcune delle quali sono ora nelle più prestigiose collezioni internazionali, tra cui:
- https://rkd.nl/nl/explore/images/7147
- http://www.museidigenova.it/it/content/il-corpo-di-guardia
- https://www.hermitagemuseum.org/wps/portal/hermitage/digital-collection/01.+Paintings/31367/
- https://www.metmuseum.org/art/collection/search/437777
- https://www.museodelprado.es/en/the-collection/art-work/le-corps-de-garde/44bcde84-9571-4693-928c-61e0d8d97472
 
L’autore del nostro dipinto, pur da riconoscersi in un allievo e seguace del maestro, descrive con efficace realismo l'ambiente ponendo in primo piano i personaggi, un gruppo di armigeri a riposo intenti nel gioco dei dadi.
 
Come di frequente nella pittura olandese e fiamminga, il tema principale cela qui un tema secondario, in questo caso religioso, e precisamente un episodio della vita di San Pietro narrato negli Atti degli Apostoli, nel quale il santo riesce a fuggire dalla prigione di Erode grazie all’intervento di un angelo, mentre le guardie sono distratte.
 
Aspetto di grande interesse della composizione è la sontuosa natura morta posta sulla sinistra, dove l’autore ha collocato un mucchio di armi, con delle lance, uno scudo, uno stendardo arrotolato, ed diversi pezzi di corazza disordinatamente gettati a terra. Completa l’insieme di oggetti un’armatura riccamente incisa, perfettamente composta e completa di pennacchio. Va considerato che si tratta di un abbigliamento da guerra già obsoleto nel Seicento inoltrato, e pertanto inserito in linea con l'intento moralizzante: l’armatura è un riferimento alla vanitas, motivo della caducità del potere e fama.
 
La tela si trova in eccellenti condizioni di conservazione.
 
Certificato di garanzia ed autenticità a norma di legge.
Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci.
Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy