Cod: 223822
Una grande ghirlanda fiorita (firmata), pittore della bottega di Daniel Seghers (Anversa 1590 – 1661)
Autore : bottega di Daniel Seghers (Anversa 1590 – 1661)
Epoca: Seicento
prezzo: € 9.800
Restauri: Eccellenti condizioni di conservazione, prima tela

Una grande ghirlanda fiorita
Opera di un pittore attivo nella bottega di Daniel Seghers (Anversa 1590 – 1661), pittore fiammingo specializzato in soggetti floreali, soprattutto ghirlande.
- firma in basso a sinistra (da studiare) -  

Olio su tela
92 x 73 cm
Incorniciato 97 x 78 cm.

Dettagli completi: https://www.antichitacastelbarco.it/it/prodotto/grande-ghirlanda-di-fiori--opera-firmata-
Il grande dipinto che siamo lieti di presentarvi illustra una opulenta ghirlanda costellata da un incredibile varietà di fiori, risaltati dal contrasto con lo sfondo nero monocromo, distinti da una struttura elegante unita alla caratteristica vivacità e brillantezza dei colori.
L’opera che per precisione descrittiva e stile si inserisce nella scuola fiamminga del XVII secolo, è certamente attribuibile alla mano di un discepolo di Daniel Seghers (Anversa 1590 – 1661) uno tra i più grandi pittori fiamminghi specializzati in soggetti floreali, soprattutto ghirlande.
Il dipinto è pervaso da una sontuosa eleganza, data dal sinuoso movimento dei fiori, disegnati con precisione, e legati fra loro in una sorta di melodia che li unisce in un respiro di gusto barocco.
Il contrappunto delle gamma cromatiche accorda i rosa tenui delle peonie, all’azzurro intenso degli anemoni e dei giacinti, al bianco etereo delle rose e dei fiori d’arancio, fino allo squillante rosso che dona alla composizione un magistrale ed ultimo tocco lirico.
La paternità riferita a Seghers della presente natura morta viene avvalorata da paralleli stilistici con molte delle opere documentate dell’artista; analoghe per caratteristiche pittoriche, per le qualità di specie botaniche scelte e per la presenza dell'inconfondibile utilizzo del prezioso blu lapislazzuli.
Dopo una formazione ad Anversa, sua città natale, nel 1611 entrò a far parte della Corporazione di San Luca locale e divenne allievo di Jan Brueghel il Vecchio. Nel 1621 lo troviamo a Bruxelles con Pieter Paul Rubens, per la decorazione della chiesa di San Michele e Santa Gudula. Nel 1625 si recò per un corso di perfezionamento a Roma dove collaborò con Nicolas Poussin e con il Domenichino.
La tela, databile alla prima metà del Seicento, appartiene alla serie delle ghirlande di fiori, genere che l'artista praticò lungo tutta la sua carriera.

Il dipinto si trova in ottimo stato di conservazione, rinfoderato e pulito dalle vecchie vernici ossidate; è accompagnato da una bella cornice dorata.

L’opera, come ogni nostro oggetto, è venduta corredata di certificato di autenticità fotografico a norma di legge.

Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy