Cod: 211217
Madonna del latte con San Giovannino, fine Cinquecento, Seguace di Antonio Allegri detto il Correggio (Correggio, c. 1489 . 1534)
Autore : Seguace di Antonio Allegri detto il Correggio
Epoca: Cinquecento
prezzo: € 9.500
Restauri: Eccellenti condizioni di conservazione
Madonna con Bambino e San Giovannino (Madonna del latte)
Seguace di Antonio Allegri detto il Correggio (Correggio, c. 1489 . 1534)
 
Fine '500
olio su tela, cm. 72 X 58,
con cornice cm. 100 x 87
Collezione Privata, Modena
 
Bellissimo dipinto ad olio su tela, databile intorno alla fine del Cinquecento, raffigurante la Madonna col Bambino ed il piccolo San Giovanni Battista; opera di eccellente livello qualitativo, trae ispirazione dalla celebre Madonna del Latte di Antonio Allegri il Correggio, dipinto nel 1520 ed ora conservata al Museo di Belle Arti di Budapest (fig. 1).
Altre due versioni, con minime varianti, si trovano invece all’Ermitage di San Pietroburgo (fig. 2) e al Palazzo di Wilanów di Varsavia, e si differenziano per la presenza, a destra, di S. Giovannino al posto dell'angioletto, nell'atto di offrire i frutti a Cristo.
Del capolavoro del Correggio nulla si conosce riguardo al suo committente; le prime informazioni partono del 1603, quando entrò a far parte della preziosa collezione romana del cardinale Pietro Aldobrandini (1571-1621) che, da sempre invaghito della preziosa opera, fece carte false per acquistarla.
Fu, quindi, uno di quei dipinti il cui enorme successo fu immediato e che contribuì certamente ad affermare nell'Urbe la fama del Correggio. Molti gli artisti ad essere rapiti dalla rappresentazione, sia nel XVI, sia nel secolo successivo, spinti a replicarne il soggetto dalle richieste dei propri committenti; A Roma, sappiamo, venne ammirata da Federico Barocci e Pietro da Cortona, ed ancora dal giovane pittore fiammingo Antoon van Dyck, protagonista della grande stagione barocca.
Ad esempio, una meravigliosa Madonna del Latte, di analoga composizione, realizzata già nel ‘600 da Pier Francesco Mola (1612-1666), è stata recentemente proposta a New York da Christie’s, anch’essa ispirata dal prototipo correggesco. Collegamento:
(https://www.christies.com/lotfinder/Paintings/pier-francesco-mola-the-madonna-and-child-6198685-deta....
Il dipinto deve il suo fascino all'estrema grazia con cui tratta il tema della maternità, contestuale all’incontro fra il Bambino e il piccolo Giovannino, che gli porge un drappo con delle bacche rosse, allusione alla futura Passione. L'immagine è costruita secondo una seducente diagonale, delineata dalle braccia del Bambino che, con un movimento estremamente naturale, pare quasi scivolare sulle ginocchia della madre;
Il dolce gioco di sguardi, la morbidezza dei gesti, nonché la luce che accarezza gli incarnati, sono dettagli estremamente affascinante per questa scena di intimità familiare, non nascondendone il conflitto sacro. Correggio è riuscito a figurare il Divino attraverso una palpabile umanità, con il gesto della Vergine che offre il seno per allattare, e l’incantevole infantilità dei due bambini. Queste le ragioni che la resero un opera estremamente ambita dai collezionisti dell’epoca.
Siamo in presenza di un dipinto di pregevole qualità e di valore storico, in quanto copia ancora Cinquecentesca dell’originale del Correggio.
Ottimo lo stato di conservazione. Pulizia conservativa effettuata presso il nostro laboratorio (visionabili foto prima dell'intervento). Opera completa di pregevole cornice in oro, non coeva.
Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy