Cod: 210361
Ritratto di nobildonna, Maestro fiammingo attivo in Italia (Fine ’500 - inizi ‘600)
Autore : Maestro fiammingo attivo in Italia, ’500-'600
Epoca: Seicento
prezzo: € 6.900
Ritratto di nobildonna
Maestro fiammingo attivo in Italia (Fine ’500 - inizi ‘600)
 
Olio su tavola, cm.94 x 76
con cornice cm. 111 x 89
 
Di eccelsa qualità e perizia esecutiva, la tavola raffigura l'effige di una ricca nobildonna, caratterizzata dalla minuziosa descrizione dell'abbigliamento e dei monili. La figura è messa in risalto dal taglio compositivo di tre quarti, con il capo e lo sguardo rivolti verso l’osservatore. Il fascio di luce proveniente da sinistra fa risaltare la plasticità dei volumi del volto, indugiando sui particolari del prezioso e ricercato abbigliamento.
La sua autorità e ricchezza sono rappresentate in questo ritratto dalla posa, dagli oggetti scelti per accompagnare la figura, e naturalmente dagli abiti. Ed è proprio l'abito, la cui foggia suggerirebbe una datazione tra XVI e XVII secolo, il vero protagonista del dipinto, con un sontuoso corpetto a punta, reso con rara maestria nel ricchissimo velluto scuro broccato, ricamato a filo d’oro, con preziosi incastonati e perle che lo decorano ulteriormente. La nobile indossa una collana corta di perle ed una lunga trattenuta allo scollo con un ricco pendente in oro pietre preziose. La vita è segnata da una cintura che richiama il motivo del ciondolo, sormontato da una corona, rimando alle sue origini regali. L’abbigliamento è infine completato da orecchini pendenti e da un ricchissimo gioiello per i capelli.
La tavola è opera della maestria di un pittore fiammingo attivo in Italia, certamente specializzato in ritratti di corte formali, con uno stile che si accosta agli esponenti di spicco dell'arte manierista in voga nell'Italia settentrionale tra Cinquecento e Seicento. Tra tutti ricordiamo il nome di Justus Sustermans (Anversa 1597 – Firenze 1681), ricordato in particolar modo per i ritratti che eseguì per i membri della famiglia dei Medici. Altri riferimenti evidenti con la nostra opera si ritrovano nella ritrattistica di Alessandro Allori (Firenze 1535 - 1607), attivo sempre nella Firenze medicea, o ancora con Francesco Montemezzano (Verona 1540 - 1620), quest’ultimo attivo invece in area veneta.
Il dipinto è in ottime condizioni di conservazione.
Certificato di autenticità fotografico a norma di legge (FIMA - CINOA).
Per ulteriori informazioni siete invitati a contattarci.
 
Spedizione professionale ed assicurata, eseguita sotto la nostra supervisione.
Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy