MR Antichità di Rita Stasi
MR Antichità di Rita Stasi 
Via Palestro 37/R 
16122 Genova GE (Genova)  Italia 
Tel: +39 3355316419

 

 

Scheda articolo : 177420
AS - Pesca miracolosa - Giovanni Andrea de Ferrari
Autore : Giovanni Andrea de Ferrari (Genova 1598-1669)
Epoca: Seicento

“ L'ignaro Velasco di Genova ” così definì Roberto Longhi Giovanni Andrea de Ferrari (Genova 1598-1669) in un articolo del 1916 sulla rivista Arte intitolato “Gentileschi, Padre e Figlia”.

Nell'evidenziare l'influenza dell'arte gentileschiana nell'ambito del naturalismo genovese rimarca l'apprezzamento per “l'abilità portentosa” dello Strozzi e per il “talentuoso sarzanese” Domenico Fiasella e così scrisse “ Valse insomma il Gentilesco, sempre attraverso Fiasella, a rafforzare questa corrente di pura visione che culmina nel sovrano esecutore di vita, nell'ignaro Velasco di Genova che risponde al nome di Giovanni Andrea de Ferrari.” (p. 307)

Primo maestro di Giovanni Andrea fu Bernardo Castello “ dal quale ebbe i principi del disegno: ma toltosi poco stante dalla scuola di costui, passò a quella dello Strozzi; e ciò con molto vantaggio” Soprani/Ratti, p. 267 Nella scuola del Cappuccino “ stette alcuni anni il Ferrari; e così felicemente ne prese lo stile; che giunse sin d'allora a dipinger quadri di sua invenzione, i quali anche dagl' intelligenti si teneano per Opere del medesimo Strozzi” Soprani/Ratti, p. 267.

Questo magnifico dipinto, olio su tela, risente per l'appunto di quello stile, particolarmente nella figura di destra di Simone, nonché nell'uso del colore e nell'impasto corposo tipico dello Strozzi. L'episodio raffigurato è tratto dal Vangelo di Luca 5, 1-11 comunemente conosciuto come la “Pesca Miracolosa”: racconta di Gesù che invita nuovamente i pescatori a gettare le reti nel lago di Gennesaret. Simone, reduce da una notte infruttifera, calò le reti che questa volta si riempirono di pesci. Ottimamente raffigurati!!

Dimansioni: 124,5x99,5 cm